Ristrettezze

Nello stesso cartone di vino
Mescono ghiaccio e sudore
Sulla stessa panchina mentre lì accanto un bambino
In una pozza d’acqua mescola il cielo
Le nevi lunghe dell’inverno striano il monte
Prima di arrendersi lo zebrano d’una lebbra sottile
Le nevi lunghe poi daranno il fiore
Lieve del croco
E l’arnica fiammeggiante piccolo sole
Laggiù ignari nel parco cittadino
Tra ghiaccio e sudore sulle panchine mescono
Il bastoncino gira veloce nel cielo
Mescolando nuvole e umori.